TIKTOK: CREATIVITÀ E INTRATTENIMENTO ATTRAGGONO UTENTI E AZIENDE

TIKTOK

TIKTOK: CREATIVITÀ E INTRATTENIMENTO ATTRAGGONO UTENTI E AZIENDE

Apprezzato soprattutto dai giovanissimi, TikTok è stato capace in soli tre anni di raggiungere il miliardo di utenti, laddove Instagram ne aveva impiegati sette e Facebook addirittura nove. La base del successo di questa interessante piattaforma, che porta in sé il DNA di musical.ly,  risiede nella user-friendliness che permette di creare e condividere brevi video in completa autonomia.

Più che un social network, Tik Tok è un canale di intrattenimento, che minaccia di spazzare via in un solo colpo i principali competitor del mondo social che fino ad oggi hanno dominato in maniera incontrastata. L’elemento principale che accelera l’ascesa di questa interessante piattaforma sta nelle immagini. Esse dicono molto di più delle parole in quanto parlano un linguaggio universale che non necessita di traduzione. Questo è il motivo per cui, analizzando Instagram e Facebook in chiave digital, il primo risulta più’ affascinante poiché sfrutta il potenziale delle immagini ed il secondo più’ “primitivo” poiché basa la sua comunicazione principalmente sulle parole. Ed ecco che i tradizionali social , dopo aver “stancato” i propri utenti con le vetuste formule, vengono abbandonati dai giovanissimi del mondo per ritrovarsi su TikTok, il social dei video brevi che permette di condividere musica e video nel segno della fantasia, del divertimento e dello svago fornendo una realtà virtuale in cui facilmente tutti gli utenti si sentono a proprio agio.

Una corsa inarrestabile, che ha conquistato pian piano anche il pubblico adulto: non solo Millennials e Gen Z, ma pure genitori e persino nonni trovano spazio in questo ambiente. Skaters, ballerini, globe-trotter e make-up Artist si alternano ad influencer e personaggi famosi italiani e internazionali.

TikTok utilizza l’intelligenza Artificiale per analizzare gli interessi e le preferenze manifestate dagli utenti dell’applicazione, in modo tale da poter personalizzare singolarmente i contenuti ad essi proposti. Gli utenti non sono obbligati a seguire qualcuno, ma possono visualizzare i video più pertinenti attraverso l’utilizzo degli hashtag.

Inoltre, tramite i diversi strumenti per il controllo della privacy, è possibile vivere e fruire dell’applicazione in totale tranquillità. Infatti, sono disponibili tools per abilitare il parental control, impostare l’account come privato, limitare i contenuti visibili sul proprio feed, controllare la sezione dei commenti, segnalare violazioni delle linee guida, limitare il tempo sull’app, offrire una serie di blog post, etc.

Questo nuovo media piace e spopola perché racchiude in sé le caratteristiche di altri social: è basato sui contenuti video come YOUTUBE, il metodo di pubblicazione e di fruizione ricorda molto SNAPCHAT, permette poi di “cercare” e “seguire” altri account come INSTAGRAM, ricorda FACEBOOK con i post, i like e le condivisioni e come TWITTER utilizza gli #hashtag per navigare tra i vari canali.

Ad ogni modo, TikTok è la piattaforma che libera la creatività in ogni ambito tematico, spaziando dalla comicità allo sport, dalla musica al lifestyle, dalla cucina ai viaggi, fino ai temi sociali. Le clip degli utenti appaiono in Home e si possono guardare semplicemente scorrendo lo schermo verso l’alto o verso il basso. I cambi tra un video e l’altro sono molto veloci ed è disponibile anche uno strumento di ricerca per trovare video o persone in particolare.

 

I NUMERI DI TIK TOK

Risultato immagini per tiktok i numeri"La possibilità di elaborare i contenuti attraverso l’uso di filtri, stickers e musica, ha fatto crescere questa applicazione presente in oltre 150 mercati, accessibile in 75 lingue e scaricata piu’ di 1 miliardo e mezzo di volte! (dati Sensor Tower). Più di 500 milioni di persone usano TikTok a livello globale ogni mese, rispondendo e creando “challenge”; le sfide sono una peculiarità di questo social, ognuna è caratterizzata da uno specifico #hashtag. Nel 2019 gli italiani hanno creato 236 video al minuto, scegliendo la pausa pranzo (12.30 -14.00) e la sera dopo il lavoro (20.00) come momenti più creativi della giornata. Sono state lanciate oltre 280 challenge ufficiali che hanno contribuito a rendere virali trend e meme e per alcune di queste gli #hashtag hanno raggiunto milioni di visualizzazioni. Tra i più popolari rientrano #backtoschool, la challenge globale in cui si mostra cosa mettere nello zaino per tornare a scuola e #greenscreen per sperimentare le trasformazioni più assurde. Anche #carote lanciata dal concorrente di XFactor Nuela ha conquistato tutta la community arrivando a collezionare 35.5K video creati.

Più in generale, il 59% degli utenti di TikTok ha piu’ di 24 anni mentre il 66% è under 30; il pubblico è principalmente femminile con una percentuale che si assesta sul 65%. Il tempo speso giornalmente su questa piattaforma è di 52 minuti, con una percentuale di engagement molto bassa, 29%, che non spaventa però né brand né aziende.

 

FARE MARKETING CON TIKTOK

TikTok punta sui contenuti che gli utenti pubblicano, e proprio per il grande potenziale dato dalla User Generated Content “UGC”, i grandi brand, gli editor e la televisione hanno iniziato ad interessarsi a questo media. X-Factor, Italia’s Got Talent, Zelig, Vodafone, Guess, Wired, Sephora, Google, Coca Cola hanno creato nell’ultimo anno piani editoriali e contenuti dedicati alla piattaforma.

TikTok è obiettivamente uno strumento molto potente in grado di connettere le aziende con migliaia di utenti; la viralità dei contenuti ed i grandi numeri rendono questa applicazione un territorio vergine per i professionisti del settore marketing.

Fare marketing su questa piattaforma, è probabilmente più difficile ed impegnativo rispetto agli altri canali e richiede inoltre la creazione di una strategia mirata e calibrata sulla base della natura stessa della piattaforma. La chiave fondamentale risulta essere la contestualizzazione dei contenuti nel rispetto dell’estro e della creatività.

Una volta creato il proprio canale, caricati i propri contenuti, è necessario mettere in preventivo sia il lavoro con gli influencer (per divertire e coinvolgere la propria audience) che l’advertising puro.

La piattaforma di ADV TikTok si è andata consolidando in questo ultimo anno, offrendo una nuova possibilità di fare business.

L’utilizzo dell’ A.I. unito ad una strategia social adeguata è una promessa di sicuro successo per le aziende che devono però essere in grado di operare creativamente tenendo conto dello scenario che caratterizza il mondo digital  attuale ovvero il fenomeno del Content Shock”.

La sovrapproduzione di contenuti digital che contraddistingue questo periodo storico rischia di vanificare tutti gli sforzi delle organizzazioni che basano la propria strategia di business sul “content marketing”. Per combattere il progressivo deterioramento della soglia dell’attenzione degli utenti, che continua ad abbassarsi di anno in anno, è necessario bypassare i modelli tradizionali cercando di valorizzare unicità e creatività. Se i contenuti creati non soddisfano le aspettative del pubblico di riferimento, le persone non prenderanno sul serio il brand che si vuole promuovere.

Il cliente infatti sceglie di dedicare attenzione solo ed esclusivamente a ciò che lui considera un elemento di valore, un prodotto riservato ed esclusivo.

Mai come oggi il lavoro degli esperti di marketing deve essere accurato e volto alla creazione di strategie sofisticate al fine di ingaggiare i consumatori e di prevederne tutte le mosse; tutti i punti di contatto (touchpoints) del processo decisionale dell’utente (buyer’s Journey) devono essere presidiati offrendo all’occorrenza risposte rapide.

Il concetto fondamentale, anche nel caso di TikTok, resta comunque quello di analizzare e riconoscere con lucidità qual è l’obiettivo finale dell’azienda o del brand, costruendo intorno ad esso una strategia efficace e performante per l’acquisizione di follower in target.

Conoscere e approcciarsi a questo nuovo mezzo è sicuramente necessario per tutti coloro che si occupano di marketing e comunicazione, in modo da valutarne la compatibilità con le proprie strategie e non perdere delle interessanti opportunità. Come già successo con l’ascesa di altri social chi è arrivato per primo è riuscito a costruire, più facilmente e a costi minori, una posizione di rilievo.

In molti stanno scommettendo su TikTok per acquisire visibilità e popolarità e sicuramente questo porterà una ventata di rinnovamento nel panorama dei social media.

 

SZ

Sandro Zilli
sandro.zilli@yahoo.it

INNOVATION MANAGER - BUSINESS COACH

No Comments

Post A Comment